Una buona prevenzione degli infortuni sul lavoro

Certificazioni infortuni sul lavoro

La salute e la sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro è sempre stata la questione più controversa. Negli ultimi anni la situazione è infatti migliorata, ma continuano le notizie sugli infortuni sul lavoro (anche mortali).

Continuano a diminuire gli infortuni non mortali, ma non va sottovalutato l’aumento dello stress, dell’ansia e della depressione dei lavoratori, fattori che hanno determinato un aumento delle malattie professionali, che a sua volta ha portato ad un aumento del numero di giorni assenza da lavoro.

Da questo quadro, seppur completo, si evince che, il compito dell’organizzazione è quello di monitorare, e perseverare, la corretta gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori e la prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Dovrebbe essere considerato un fattore fondamentale. Ma talvolta non lo è. Uno delle motivazioni dipende anche dalle parti chiamate in causa, infatti nel nostro paese, risulta difficile mettere allo stesso tavolo chi cura i diritti di tutti e trova soluzioni.

Per anni si sono create stupide barricate, che spesso, significano, trovare la morte sul lavoro. Ed è chiaro, che il solo rispetto del DLgs 81/2008, Testo Unico Salute e Sicurezza, non basti a tutelare ne i lavoratori, ne gli imprenditori.

Certificazione ISO 45001: la sana prevenzione degli infortuni

Le organizzazioni devono saper mettere in atto una corretta gestione per la prevenzione degli infortuni sul lavoro. La salute e la sicurezza sul lavoro è un aspetto fondamentale, per questo sono nati strumenti ideali per tutte le organizzazioni desiderose di migliorarsi, indipendentemente dal reparto di riferimento, dalle dimensioni e dal livello di attività.

È possibile lavorare in modo più sicuro, ma questo non significa ignorare l’efficacia dei cicli produttivi e delle operazioni. Le organizzazioni sono delle entità vive fatte di persone, con lo scopo di creare valore aggiunto per tutte le parti interessate.

Lo strumento più importante in questo senso è sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro, definito dalla norma di certificazione ISO 45001.

Grazie a questo strumento, il datore di lavoro, avrà un sistema evoluto di gestione della salute e sicurezza sul lavoro, che gli permetterà di:

  • Definire il contesto aziendale, le parti interessate e le loro necessità;
  • Effettuare delle valutazioni in ambito SSL, che andranno ben oltre a quelle relative sul processo;
  • Impegnarsi nel suo ruolo di leadership;
  • Incorporare il monitoraggio della sicurezza e della salute sul lavoro in tutte le sue procedure generali;
  • Ridurre il numero di infortuni sul lavoro, incidenti e decessi e impegnarsi per ridurre i rischi esistenti e migliorare le condizioni generali dei lavoratori attraverso la gestione di tutti gli aspetti della sicurezza e della salute dei lavoratori;
  • Utilizzare un linguaggio internazionale comune per poter trasmettere un senso di fiducia, garantendo così una corretta comunicazione tra le parti interessate. Ciò significa che il controllo dei rischi nel ciclo produttivo e nell’ambiente di lavoro può essere migliorato per evitare incidenti e relativi costi e conseguenze; 
  • Dimostrare di essere un’azienda attenta alla sostenibilità sociale ed economica e che gode di un’importante reputazione nel mercato; 
  • Avere l’opportunità di partecipare alla gara e godere di vantaggi assicurativi;
  • Adottare una norma internazionale, facilmente integrabile con le norme di certificazione più comuni. Come la certificazione ISO 14001, in ambito ambientale e la ISO 9001, per la qualità aziendale.

Lo standard rappresenta quindi una grande opportunità per organizzazioni e aziende perché consente miglioramenti fondamentali in ogni ambiente di lavoro. Non possiamo cercare di migliorare la salute e la sicurezza dei lavoratori senza interferire con l’organizzazione complessiva, la strategia aziendale interna e la gestione dei rischi. 

Pertanto, l’obiettivo di ridurre gli infortuni aziendali deve essere parte di una più ampia strategia aziendale. Per approfondire i vantaggi e gli obiettivi di questa importante norma, ti consigliamo l’utile risorsa che puoi leggere, visitando questa pagina: https://www.sistemieconsulenze.it/certificazione-iso-45001/ .

Come ottenere la certificazione ISO 45001

Qualsiasi azienda può richiedere e ottenere il riconoscimento del certificato ISO 45001, indipendentemente dal numero di dipendenti o dal settore in cui opera. 

L’ottenimento della certificazione si basa infatti sulla verifica dei requisiti di legge, oltre che quelli inerenti al sistema di gestione, e del miglioramento continuo.

In generale, il processo di certificazione si basa su:

  • Una valutazione preliminare delle condizioni dell’azienda aiuta a valutare politiche di sicurezza specifiche e procedure appropriate per identificare i pericoli. Pertanto, il metodo per questa identificazione deve essere determinato per rendere applicabili le leggi obbligatorie ed i regolamenti applicabili;
  • La partecipazione dei lavoratori, che devono essere direttamente coinvolti nell’identificazione dei pericoli esistenti, nella formulazione delle revisioni delle politiche aziendali, e nella formazione sui temi della sicurezza;
  • Gestione delle strutture, attrezzature e macchinari evoluta;
  • Miglioramento della comunicazione aziendale;
  • Miglioramento della capacità di gestire le emergenze dovute ad un incidente ed infortunio;
  • Raccogliere dati ed evidenze rappresentativi, per adottare direzioni e prendere decisioni basate su dati fondati.

I requisiti della norma sono di adozione volontaria, ma saranno fondamentali per adottare un approccio proattivo per la prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Certificazione ISO 45001: vantaggi e benefici

La ISO 45001 consente alle aziende di ridurre la percentuale di infortuni e decessi sul lavoro. Questo è decisivo per eliminare il pericolo e ridurre il rischio, perché ti permette, oltre che proteggere la salute dei lavoratori impegnati, anche di migliorare la reputazione del tuo marchio e sensibilizzare tutte le parti coinvolte nello sviluppo di una cultura consapevole e preventiva.

A lungo termine, questo deve essere visto anche come un investimento per aumentare i clienti e promuovere le connessioni con nuovi partner commerciali.

Le aziende che hanno ottenuto questo riconoscimento, hanno riscontrato riduzioni di costi, importanti risultati per la prevenzione degli infortuni sul lavoro e per le malattie professionali, diminuzione di costi dovuto alle sanzioni, ed ai fermi impianti. 

A goderne anche la visibilità e reputazione aziendale. Questo sistema di gestione offre anche importanti privilegi:

  • Possibilità di lavorare con la pubblica amministrazione;
  • Riconoscimento di punteggi maggiorato per le partecipazioni a bandi di gara e gare di appalto; 
  • Abbattimento dei premi assicurativi INAIL;
  • Velocizzazione dei processi di qualifica come fornitori di servizi in ambito di rischio importante, come per esempio, nell’edilizia e nell’industria metallurgica.